La Fortezza Vecchia

mar 06, 14 La Fortezza Vecchia

La Fortezza Vecchia , cuore eterno di Livorno

Fortezzavecchia (3)

 

Quando si ha modo di sentir parlare della storia di Livorno , non di rado vi è chi afferma che si tratta di una storia recente e comunque poco interessante . Questa convinzione certamente inesatta , nasce da un motivo ben preciso , ovvero la data relativamente recente dell’elevazione al rango di città (1606) .Poco più di quattrocento anni , sono un lasso di tempo brevissimo , se si fa il paragone con la storia millenaria delle altre città toscane . Ma le origini di Livorno son ben più antiche e radicate, infatti nasce come villaggio di pescatori e come porticciolo subordinato , al (all’epoa) ben più importante Porto Pisano ,che sorgeva dove oggi si trova il porto e la zona industriale (prima la costa era più arretrata di come appare oggi) .

Di pari passo con la storia del primo insediamento labronico , si annoda la storia della Fortezza Vecchia . Situata nel cuore della città , fra il Porto Mediceo e la Stazione Marittima , la Fortezza ha sempre rivestito un ruolo di cruciale importanza per la città, ma facciamo un salto indietro , per capirne le origini :

Per difendere il villaggio e il Porto Pisano da incursioni di pirati saraceni e mussulmani ,venne edificata una torre quadrata d’avvistamento , ad essa poi si aggiunse anche una torre a pianta circolare conosciuta con il nome di Mastio di Matilde ( dalla Contessa che ne ordinò la costruzione), ed in un secondo tempo anche la cinta muraria (Il Quadrato dei Pisani) . Svariati regnanti e padroni si son succeduti,ed ognuno ha perpetuato a proprio modo il miglioramento della struttura , giudicata fondamentale per lo sviluppo e la difesa del villaggio .L’edificio come oggi lo conosciamo , è stato costruito e voluto dai Medici nel XV secolo , che più di tutti ebbero ruolo dominante nello sviluppo di Livorno . Il progetto della Fortezza Vecchia fu affidato all’affermato architetto Antonio da SanGallo il Vecchio , che ebbe modo sotto la famiglia fiorentina di costruire svariate fortificazioni sparse per la Toscana. In origine la Fortezza era circondata completamente dal mare e vi si accedeva tramite ponti .Davanti al tratto di mare su cui si affaccia son state combattute diverse battaglie , e di altrettanti assedi son testimoni le sue mura , come quello attuata dall’armate dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo nel 1496 , stroncato da una valorosa resistenza , ottenuta anche grazie ai villani livornesi .La sua storia è legata a molti altri eventi storici e personaggi celebri ,ad esempio vi fu fatto prigioniero Francesco Domenico Guerrazzi e fucilato per mano austriaca l’eroe livornese Enrico Bartelloni. Sopravvissuta nei secoli (seppur subendo svariati cambiamenti ) ,durante la Seconda Guerra Mondiale ha subito ingenti danni , per poi esser recuperata parzialmente in epoca recente .

Nei secoli ha mantenuto ruolo fondamentale per la città , fungendo oltre che come fortilizio militare e prigione , anche da caserma e scuola di formazione per militari , e in tempi recenti come spazio espositivo per fiere e concerti e serate di musica . Ad oggi la Fortezza Vecchia mantiene il suo incommensurabile fascino e interesse, ma necessita di decisivi interventi di restauro e di messa in sicurezza , difatti molte aree sono state chiuse al pubblico .

Jacopo Suggi
Proloco

Si ringrazia http://livornodailyphoto.blogspot.it per alcune delle splendide foto.

 

 

Commenti

commenti

Leave a Comment